Li Sparece salevagge di Rignano Garganico.

Li Sparece salevagge di Rignano Garganico

Erbe spontanee Visite: 844

Tra le erbe spontanee commestibili è sicuramente la più apprezzata e ricercata: l'asparago selvatico (lu sparece salevagge). Presente soprattutto nell'Italia centro-meridionale, più rara al nord, cresce dovunque ci sia un bosco rado o un terreno incolto.

I teneri germogli, detti turioni, si dipartono dagli stoloni delle radici e si ergono direttamente dal terreno senza la rosetta basale. Non ha, infatti, le foglie come solitamente le intendiamo noi. Le foglie sono costitute da spine.

La pianta, comunemente detta "sparacine", ha quindi portamento spinoso che non ferma però i cercatori, ben disposti a prendersi qualche spina nelle mani pur di raccogliere i preziosi germogli. Li sparece contengono asparagina che conferisce loro propietà diuretiche. Ci fanno fare, quindi, tanta pipì, ... e che pipì... visto il caratteristico odore non proprio gradevole. 

E' questo il periodo giusto per raccoglierli nel profumo dei fiori di primavera.

Antonio Paglia
Author: Antonio PagliaWebsite: http://www.rignanonostra.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Presidente dell'Associazione culturale RignanoNostra, cultore di antiche tradizioni garganiche ed appassionato di erbe spontanee commestibili.

Stampa